Pagine

giovedì 8 marzo 2012

CARBONARA RIVISITATA....QUASI MIMOSA

Ci sono delle feste di cui faccio davvero fatica a capirne il significato,
una di queste è l’8 marzo….la festa delle donne
mah!
Quel giorno dovrebbe essere ricordato per motivi più seri....
…e non dovrebbe essere solo la scusa per le uscite di sole donne!!!
Come dice una famosa canzone “siamo donne, oltre alle gambe c’è di più”, abbiamo diritto ad essere rispettate per quelle che siamo e  per tutto quello che facciamo… 


CARBONARA QUASI MIMOSA

Vale a dire:
200 gr di Trombettine rigate
1 carciofo – pancetta a cubetti – 2 tuorli sodi - olio q.b. – pepe q.b.

Pulite il carciofo eliminando le punte e le foglie esterne, tagliandolo a metà ed eliminando il fieno, poi tagliatelo a fettine sottili e mettetele in acqua e limone.
In una padella mettete un goccio d’olio e soffriggete le fettine di carciofo e lasciate cuocere per 10-15 minuti aggiungendo se necessario un po’ d’acqua di cottura. Unite poi ai carciofi la pancetta e continuate la cottura.
Nel frattempo mettete a cuocere la pasta.
Scolatela e saltatela nel condimento. Impiattate e cospargete con i tuorli sodi passati attraverso un setaccio e duna bella spolverata di pepe grattugiato.

Il gioco è fatto, ed il piatto è servito!!

6 commenti:

  1. bella la carbonara in versione "festa della donna".. bella idea, bella da presentare in tavola!

    RispondiElimina
  2. ma dai che idea fichissima! mi hai fatto venire voglia di pasta vado a farla subito :D un bacione dal nuovo blog! (ho appena fatto il trasloco!)

    RispondiElimina
  3. Gustosissima!!!!!!!!!!Buon 8 marzo!!!

    RispondiElimina
  4. sono pienamente d'accordo con te su tutto...anche sulla pasta, of course!

    RispondiElimina
  5. che buona questa ricetta ,complimenti ,baci

    RispondiElimina