Pagine

domenica 19 dicembre 2010

SOTTO A CHI TOCCA...


Questa domenica mi sono venute a trovare da Bologna mia mamma con la mia ex-dada….
Beh sulla mia mamma nn mi basterebbe l’intero web per descrivne le doti (la mamma è sempre la mamma…e per me la mia è davvero galattica)…
Mentre sulla mia ex-dada, posso dire che anche se già da tanti anni sono venuta via da Bologna ed ormai nn sono più bambina (solo per la carta d’identità!!!) lei nn è mai cambiata. E’ sempre stata in tutti questi anni la mia amica, la mia confidente, la mia spalla per i momenti peggiori. Nulla è cambiato...continuiamo a ridere e piangere, parlare di cose serie e di cavolate…lei è rimasta la mia Cocca (lo so che si chiama Vanna, ma è più di cuore chiamarla Cocca).
E così per le mie due donne ho fatto due esperimenti (nn avevo altre cavie!! Per cui sotto a chi tocca....)
Nn ho fatto il primo, perché sapevo che dopo nn avrebbero poi mangiato il piatto forte….quindi sono partita con un antipasto di involtini di radicchio travisano con prosciutto e grana…(loro si sono “sacrificate” ed hanno fatto il bis) e poi “pollo al limone” (ricetta scopiazzata da Vero Cucina di novembre...con alcune modifiche)...anche il pane è stato fatto in casa ed era pane di kamut con semi di lino...

POLLO AL LIMONE
Ingredienti per 4 persone (e mezzo…)
Pollo tagliato a pezzi circa 1,5 kg
5 filetti di acciuga sott’olio
2 spicchi d’aglio
un pugno di prezzemolo
3 limoni sugosi (altrimenti 4)
farina – olio EVO – sale e pepe qb

Spremere i limoni. Tritare il prezzemolo e metterne metà da parte. All’altra metà aggiungere le acciughe, uno spicchio d’aglio ed 1/3 del succo di limone e frullare fino ad ottenere una salsa omogenea.
Passare i pezzi di pollo nella farina e metterli a rosolare in un tegame con un goccio d’olio e l’altro spicchio d’aglio finchè si sarà formata sulla superficie una crosticina. Salare e pepare ed aggiungere la metà prezzemolo tritata e continuare la cottura aggiungendo il succo del limone. Cuocere per circa 50 minuti (io nn ho guardato il tempo perché ho cucinato su Grisù….la mia termocucina…).
Togliere i pezzi di pollo dal tegame ed unire al fondo di cottura la salsa alle acciughe e lasciare restringere un attimo. Servire subito il pollo con sopra la salsina…. Io l’ho accompagnato con semplici patate al forno, nn volevo dispersioni di gusti….
Da leccarsi i baffi….

Nn potevo però far finire così il pranzo…ed ecco che ho tirato fuori l’altro esperimento….
Alcuni anni fa (circa 13-14 anni) sono andata a mangiare in un’osteria a Treviso e ci avevano servito una “Torta di pane” davvero buona e così quando arrivai al bancone per pagare gli chiesi come era fatta e l’oste tirò fuori da sotto al bancone la ricetta già fotocopiata dicendomi che tutti gliela chiedevano e così si era già organizzato con le fotocopie….
Come ringraziamento la Cocca mi ha stirato la montagna di roba che mi minacciava ogni volta che passavo vicino alla lavanderia!!!! E' davvero una belva col ferro da stiro.... 
GRAZIE COCCA...e GRAZIE MAMMA che invece mi hai aiutato ad imbottire le streghine che devo preparare per la Befana...

5 commenti:

  1. Mamma mia quanta roba!!!!
    Prima di mangiare devo stare digiuna per una settimana!!!però che buoni....

    RispondiElimina
  2. Il pollo al limone è molto buono, proverò anche la tua ricetta.
    Mandi

    RispondiElimina
  3. La torta di pane, che buona (e anche bella, la tua!) :)
    Curiosità: la dada sarebbe la tata?

    RispondiElimina
  4. ancora niente per il pacco? aspetto il post con la foto:-)
    Annamaria

    RispondiElimina
  5. Bravissima, complimenti x il blog!

    RispondiElimina