Pagine

mercoledì 23 maggio 2012

TANDOORI E CHAPATI....

Questa domenica ero troppo impegnata nella preparazione dei crossoints secondo la ricetta di Paoletta (almeno che metto a frutto il corso!!!!) e così ho deciso che il pranzo domenicale doveva essere sì gustoso, ma poco impegnativo….
certo la giornata non era delle più ispiranti, tra il terremoto della notte ed il brutto tempo…
Mi ero indirizzata verso il pollo, ma la mattina appena sveglia a vedere quel povero pollo da supermercato mi era presa una tristezza…
apro il frigo ed ispeziono cosa mi può aiutare a trasformarlo (forse solo un miracolo!!!)
e là solo soletto ecco un ingrediente che potrà aiutarmi, nella cestina un altro ingredientino, e con davvero poca fatica ho preparato il pollo per le feste….

POLLO TANDOORI
SERVITO CON CHAPATI CASALINGO

Vale a dire:
1 pollo (il mio era davvero triste!!!)
250 gr di yogurt greco
tandoori q.b. (io esagero sempre perché a noi piace ben rosso e piccantoso!!)
burro q.b.

per il pane:
300 gr di farina – 50 gr di burro – acqua e sale q.b.


Dopo aver rintracciato gli ingredrienti ho tagliato il pollo a pezzi, ho preso una terrina capiente e ci ho versato dentro lo yogurt e la spezia tandoori (di norma compero il tandoori direttamente dla mio fornitore ufficiale di droghe che a Mestre è Caberlotto, là se sono fortunata lo trovo anche sfuso). Ho coperto con della pellicola ed ho lasciato riposare circa 4 ore.
Trascorso quel tempo, prima di riprendere in mano il pollo ho preparato l’impasto del pane mescolando il burro fuso con la farina, del sale ed acqua a necessità, un bicchiere scarso….ed ho lasciato riposare coperto con pellicola per circa 1 ora (meglio più che meno).
Poi ho ripreso il pollo, ho foderato con carta forno una teglia, ci ho versato tutto il contenuto della terrina ed ho infornato a 180° per 1 ora, a metà della cottura ho messo alcuni fiocchi di burro qua e là sui pezzi di pollo.
Per il pane dopo averlo nuovamente impastato, l’ho diviso in pagnottine, stese col mattarello e cotte su una piastra antiaderente (quando sono cotte iniziano a gonfiarsi).
Fatica zero, successo garantito….

Il gioco è fatto, ed il piatto è servito!!
Braci&Abbracci

6 commenti:

  1. Io confesso che non impazzisco per il piccante ma questo pollo fa comunque gola, la salsina ti frega. La salsina mi frega sempre mi fa troppo venire voglia di fare la puccia

    RispondiElimina
  2. Deve essere buonissimo! E' una ricetta da fare assolutamente!

    RispondiElimina
  3. un pollo tristissimo che diventa super energico con questo condimento, bravissima!!
    grazie per questa ricettuzza;)
    Vale

    RispondiElimina
  4. chapati casalingo.. mm me gusta!!! adoro tutto quello che si può fare in casa ^_^

    RispondiElimina
  5. Che bel piattino!!!!!!!!!!^_^
    Ciao

    RispondiElimina
  6. di certo con tutto questo brioso rosso, il tuo pollo vi avrà solleticato le ugole! Adoro la cucina indiana e ogni tanto faccio anch'io delle ricette speziate, ma il tandoori di cui parli è una spezia che non conosco: mi pareva fosse il nome di quella sorta di forno che in india usano per le cotture, e la spezia era il garam masala.. mah, che refusi di memoria!!
    ma intanto GRAZIEEE! Sei sempre molto proficua per noi, ne? ;))

    RispondiElimina